Wednesday, March 26, 2014

bubble #68

Ultimamente ho riscoperto Eugenio Finardi. Dico "riscoperto" perchè quando ero ragazzina ero innamorata di questa canzone e di quelle più famose come ExtraterrestreLa Radio o La Musica Ribelle, che avevo rubato tutte dalla radio e registrato su una delle mie centinaia di cassette personalizzate, come si faceva tanti anni fa, quando mp3 e Spotify erano fantascienza. Non avevo mai approfondito veramente il suo repertorio, specialmente quello degli anni '70, ovvero il periodo della Cramps, l'etichetta italiana (a mio avviso) più figa si sempre. Adesso che sono grande, ho imparato ad apprezzarlo e non potrò mai più farne a meno, ma questa canzone (non più sotto Cramps, in realtà) rimane sempre la mia preferita. Adoro la dolcezza del testo, che mi fa sciogliere il cuore, e la bellezza del synth che lo accompagna. Tanto che non me ne stanco mai. La più dolce canzone d'amore mai scritta.

Eugenio Finardi - Patrizia (1981)

No comments:

Post a Comment